logo

Statuto

Art. 1 Costituzione
È costituita l’Associazione Slovacca Ristoranti Italiani (A.I.R.S.), essa ha sede in Nitra (Repubblica Slovacca) - Farska 36.

Art. 2 Finalità
L’Associazione ha lo scopo di:

  • salvaguardare e diffondere i canoni della gastronomia italiana;
  • favorire la conoscenza delle ricette della cucina italiana, nel rispetto delle specialità regionali;
  • favorire l’interscambio culturale e professionale tra operatori;
  • promuovere la conoscenza della produzione agro-alimentare italiana;
  • evidenziare il riconoscimento dei ristoranti italiani di qualità, attraverso l’attribuzione di targhe o altri segni distintivi che identifichino quei locali nei quali si attua una cucina appartenente alla tradizione italiana;
  • pubblicizzarne gli scopi attraverso forme medianiche o non delle finalità dell’Associazione fornendo nel contempo indicazioni sui soci e sulla cucina italiana.

Art. 3 Scopo e Regolamento
Lo scopo dell’Associazione è la promozione della ristorazione italiana. L’Associazione non persegue scopi lucrativi ne politici. L’A.I.R.S si propone di far conoscere la cucina italiana e i suoi prodotti di base, quindi è necessario che il gestore del ristorante italiano si deve impegnare ad utilizzare prodotti italiani tipici di marca, come: olio extra vergine d’oliva, vini, paste secche, formaggi, salumi, dolciumi, caffé acquaviti, liquori, la lista dei vini e delle bevande dovrà contenere non meno dell’80% di tipi diversi di vini italiani, suddivisi per zone tipiche di produzione, compreso aperitivi, liquori e spumanti ed avere nella lista della vivande piatti tipici italiani, preparati secondo ricette originali con prodotti di base come sopra descritti.
Nonché, il locale dove è ubicato il ristorante dovrà rispondere a dei canoni d’italianità come eleganza (presentazione della tavola) e servizio reso alla clientela.
Per il raggiungimento di dette finalità l’Associazione potrà poi collaborare o aderire a qualsiasi ente pubblico e privato, locale, nazionale o internazionale, nonché collaborare con organismi, movimenti o associazioni coi quali ritenga utile avere collegamenti. L’Associazione potrà inoltre ricevere contributi e sovvenzioni di qualsiasi natura da enti sia di carattere locale quali, ad esempio, Comune, Provincia o Regione italiana, nonché da enti nazionali ed internazionali, offrendo la propria assistenza in ognuno dei campi in cui svolge la propria attività; da enti pubblici e privati, che comunque siano interessati allo sviluppo dell’attività dell’Associazione.
Inoltre, A.I.R.S. si adopererà per lla creazione di un sito internet, il quale sarà a disposizione dei soci e dei clienti, nei quali, oltre che ad illustrare le qualità della ristorazione italiana e dei prodotti che l’hanno resa celebre, fornirà indicazioni sui ristoranti aderenti all’Associazione, ricette tipiche regionali e potrà essere creato un pagina forum dove la potenziale clientela potrà rivolgere domande sulla cucina italiana.

Art. 4 Consiglio Direttivo
Sono membri del Consiglio Direttivo, nella prima fase, i Soci eletti nell’Assemblea Costitutiva.

Art. 5 Organi
Organi dell’Associazione sono il Consiglio Direttivo, il Comitato Esecutivo e l’Assemblea dei Soci.

  • Il Consiglio Direttivo è formato da nr. 4 Soci scelti dal Presidente.
  • Il Consiglio Esecutivo è composto dal Presidente e dal Delegato Esecutivo.
  • Un Vice Presidente può coadiuvare il Presidente e lo sostituisce in caso di impedimento temporaneo.
  • Il Tesoriere cura la tenuta dei libri contabili e redige i bilanci preventivi e consuntivi.
  • I Revisori eletti hanno il compito di verificare la regolarità della contabilità. Essi verificano alla fine di ogni esercizio il bilancio consuntivo.
  • L´Assemblea dei Soci approva la Relazione del Presidente. Il Presidente indice la riunione almeno con 10 giorni di anticipo a mezzo lettera semplice, fax, e-mail.

Art.6 Comitato d’onore
Potrà essere costituito da personalità di spicco nel Paese, sia che esse siano italiane che slovacche. I soci onorari, costituiscono il Comitato di onore, e ne eleggono il Presidente, che partecipa, senza diritto di voto, al Consiglio Direttivo dell’Associazione.

Art. 7 Finanziamento e Libri Contabili
L’Associazione provvede al proprio finanziamento mediante le quote sociali ed il ricavato di attività o manifestazioni varie. Il Tesoriere tiene i libri contabili e la documentazione amministrativa di giustificazione.

Art. 8 Recesso
Ogni socio può dimissionare mediante lettera raccomandata.

Art. 9 Espulsione
L’espulsione è deliberata dal Consiglio Direttivo per morosità nel pagamento della quota sociale annua, o per inosservanza dello Statuto o dei Regolamenti emanati dal Consiglio Direttivo, per inadempienza degli impegni assunti a qualunque titolo verso l’Associazione o di comportamento danneggiante l’Associazione.

Art. 10 Regolamento Interno
Il Consiglio Direttivo provvede all’approvazione di un apposito regolamento interno, che riporterà le Cariche Sociali ed il loro campo di responsabilità.

Art. 11 Verifiche Ispettive
L’Associazione, qualora necessiti di verificare il rispetto delle norme statutarie, da parte dei Soci, potrà avvalersi di terzi, i quali abbiano specifica preparazione, come ad esempio giornalisti di settore.

Art. 12 Controversie
Tutte le eventuali controversie sociali tra soci e tra questi e l’Associazione o i suoi organi saranno sottoposte con esclusione di ogni altra giurisdizione, alla competenza di tre probiviri, da nominarsi dall’assemblea dei soci tra una cerchia di candidati proposta dal Consiglio Direttivo. Essi giudicheranno ex bono et aequo senza formalità di procedura e nel più breve tempo possibile.
Il loro lodo sarà inappellabile.

Art. 13 Disposizioni finali
Per quanto non previsto dal presente Statuto si applicano le norme del Codice Civile.